12
Ott

Luce pulsata: cosa fare dopo la seduta. Epilazione Estetica Bellessere

Luce pulsata: un valido modo per eliminare i peli dal corpo, ma pochi sanno cosa fare a casa dopo ogni seduta e perché. Scopri in questo articolo cosa i professionisti dell’estetica dovrebbero dirti di fare a casa, ma si dimenticano e la tu rischi….

Luce pulsata e laser per depilazione definitiva, sono due strumenti molto efficaci per aiutarti a sbarazzarti in modo efficace dei peli superflui.

Peli sulle gambe, sull’inguine, sulle braccia, ascelle e sul viso, oggi non sono più un problema.

Grazie alla luce pulsata, oggi questo inestetismo si combatte abbastanza facilmente.

Il pelo, (che deve spuntare dalla pelle solo di un millimetro dalla pelle), assorbe il fascio di luce e lo fa giungere fino alla sua matrice, dove avviene la cauterizzazione e di conseguenza viene annientata la parte vitale e rigeneratrice del pelo stesso.

In questo articolo ci soffermiamo solo su un aspetto: il flash.

Il fascio di luce intenso (detto flash o spot), equivale a una esposizione solare di alta intensità. 

Quindi, anche se non percepito a livello conscio, la parte trattata con la luce pulsata o con il laser, è fortemente sensibilizzata.

E’ importante raccomandare al cliente di non esporre al sole le parti trattate dalla luce pulsata, almeno per i tre, quattro giorni dopo la seduta, altrimenti si potrebbero manifestare tutti i segni di una “bruciata” o di una “scottatura” solare.

Inoltre le zone trattate, come: labbro superiore, mento e zigomi, potrebbero presentare delle ombre scure, antiestetiche, più dei peli stessi.

Quindi, dopo una seduta di luce pulsata o di depilazione laser, è FONDAMENTALE IDRATARE in modo costante (per almeno una settimana), la zona trattata e proteggerla dal sole con creme schermanti anche se non si è al mare o in montagna.